Il nuovo Bavaria C42 secondo Yacht.de

Bavaria Yachts ha presentato a Giebelstadt il nuovo cruiser che si inserisce nell’importante classe dei dodici metri, firmato dallo studio Cossutti Yacht Design.

 

È ancora una volta lo studio Cossutti Yacht Design a firmare il design dell’ultimo modello della casa bavarese. I designer italiani hanno seguito sin dal principio lo sviluppo della linea C, la più esclusiva del cantiere, con i modelli C45, C50 e C57 non solo per il design ma anche per il concetto generale delle imbarcazioni. Oggi la linea viene estesa verso il basso con l’introduzione del C42, che si inserisce nell’importante fascia di mercato degli yacht da dodici metri di lunghezza. Questa lunghezza è particolarmente importante perché strategica sia per il mercato degli armatori privati che per il settore dei charter. Ne consegue che in questa fascia la concorrenza è molto agguerrita, con la presenza di tutti i principali brand del settore, quali Beneteau, Jeanneau, Hanse, Dufour, con modelli raffinati e performanti. Fino ad oggi, la proposta Bavaria Yachts in questo segmento era limitata al Cruiser 41.

 

 

Con l’introduzione del C42, Bavaria e Cossutti Yacht Design stanno ora percorrendo nuove strade in termini di linguaggio formale. Per la prima volta in assoluto il cantiere navale di Giebelstadt proporrà un’imbarcazione con spigoli sullo scafo e una sezione della prua piuttosto voluminosa. Da un lato c’era la richiesta del cantiere di creare ancora più volume per consentire spazio di vita ancora maggiore all’interno, ma dall’altro queste forme favoriscono anche le caratteristiche di navigazione e le prestazioni.

Le sezioni dello scafo a poppa evidenziano quindi una linea di galleggiamento più lunga con la barca sbandata, quindi maggiore velocità e stabilità di forma. Il volume aggiuntivo a prua compensa l’aumento di galleggiamento poppiero per ottenere delle caratteristiche di migliore navigabilità. Vista la particolarità del design della sezione di prua, Bavaria ha pensato anche di dargli un proprio nome: Bavaria V-Bug.

Grazie alla sua elevata stabilità dimensionale, C42 può essere equipaggiato con un albero piuttosto alto e sportivo. Pur con una superficie velica di oltre 100 metri quadrati, il C42 ha una stabilità paragonabile ad un 45’, valore al di sopra della media per un’imbarcazione da crociera. L’armatore potrà inoltre scegliere tra un fiocco al 105% o un più piccolo fiocco autovirante. Un bompresso fisso permette di armare sia Gennaker che Code Zero. Il musone funge anche da supporto per l’ancora. La chiglia sportiva con disegno ad “L” con siluro di zavorra è disponibile nelle varianti con pescaggio standard 2.1 m oppure corta da 1.70 m. La zona prendisole a prua dell’albero è piatta ed è configurata come una sorta di lettino allungato, la cui cuscineria sarà disponibile come optional. Per garantire un facile accesso all’acqua, il C42 è dotato di una grande spiaggetta che, quando aperta, sarà davvero molto vicina al pelo dell’acqua.

 

 

Sottocoperta, il layout standard prevede tre cabine con dinette a centro barca. Come variante ci sarà la versione con secondo bagno a prua. Sarà inoltre possibile utilizzare una delle due cabine di poppa come gavone accessibile dall’interno. Il prezzo sarà molto competitivo rispetto ai diretti concorrenti (Beneteau Oceanis 41.1 / Jeanneau Sun Odyssey 410 / Hanse 418). Il primo C42 è ora in costruzione a Giebelstadt, in vista della World Premiere prevista a gennaio alla fiera Boot di Dusseldorf

Fonte: yacht.de
Download pdf Bavaria C42