M37

Anno: 2006
Cantiere: 2Emme Marine
LOA: 11.24 m

Modello: M37
Architettura navale: Maurizio Cossutti
Design esterni: 2 emme marine
Design interni: 2 emme marine
Strutture: 2 emme marine
Ingegneria: 2 emme marine
Costruttore: 2 emme marine
Propietà e management: 2 emme marine
Lunghezza fuori tutto: 11.23 m
Lunghezza al galleggiamento: 10.05 m

Baglio massimo: 3.48 m
Pescaggio versione standard: 1.95 m
Dislocamento: 5700 Kg
Zavorra: 1700 Kg
Motorizzazione: Diesel 30 Hp
Serbatoi: Fuel n° 1 80 l / Water n° 2 x 110 l – total 220 l
Certificazione CE: Certificazione Europea CE categoria “A”
Superficie bolina: 80 m2
Superficie velica andature portatnti: 145 m2

 

L’M37, è la barca più vincente nella storia dell’ORC con 3 titoli mondiali tra il 2009 ed il 2014, numerosi titoli europei e nazionali.

Le linee dello scafo, pinna e timone sono frutto di numerose esperienze nel campo dell’ottimizzazione d’imbarcazioni da regata, ma anche di sofisticati studi eseguiti in collaborazione con specialisti della fluidodinamica computazionale.

Unico ed originale il disegno della coperta è il risultato di una ricerca in termini di ergonomia sia in regata sia in crociera, design ed aerodinamica.

Le disposizioni interne come le eleganti finiture sono il risultato del lavoro di giovani architetti che hanno introdotto un design moderno e minimale pur mantenendo le qualità marine che l’interno di una barca deve avere.

Lo scafo e la coperta sono realizzati in “sandwich” di PVC con pelli unidirezionali e biassiali di vetro “E” laminate con resina epossidica con la tecnica del vuoto, su stampi femmina. I rinforzi del fondo scafo sono in carbonio per conferire una maggiore rigidità strutturale. Scafo e coperta vengono sottoposti a ciclo di post-cura per ottenere le massime prestazioni meccaniche in termini di rigidità.

Il ragno strutturale è realizzato in acciaio ad alta resistenza e supporta i carichi di chiglia, lande e albero, rendendo estremamente sicura l’integrità di tutta l’imbarcazione, anche in condizioni estreme.

Tutte le paratie strutturali sono in composito fazzolettate a scafo e incollate alla coperta, eseguite con le stesse tecniche di scafo e coperta al fine di mantenere il più leggera possibile la costruzione della barca.

Le appendici sono progettate per la massima efficienza idrodinamica, studiate assieme allo scafo al CFD.

La chiglia è costituita da una lama di ghisa assemblata con il bulbo a siluro fresati a controllo numerico per garantire la giusta geometria del profilo alare.

I profili alari e le forme della chiglia sono stati progettati ed ottimizzate con l’ausilio del CFD permettendo di ottenere un’ala molto efficiente nonostante pescaggio ridotto.

Il piano velico è stato studiato ed ottimizzato in collaborazione con la North Sails e validato al CFD.