GDV: C30, il manifesto del “minimalismo da regata” firmato Cossutti

Forte di un design estremamente pulito, il C30 progettato da Maurizio Cossutti punta a prendere campo nel mercato dei monotipo grazie alle sue caratteristiche performanti

GUARDA IL C30 IN NAVIGAZIONE

prua-inversa-c30UN DESIGN ELEGANTE E AGGRESSIVO
Il design, che prende spunto dai monotipi di maggiori dimensioni, è caratterizzata da una coperta pressoché piatta e senza tuga, con tanto di pozzetto ampio (soluzione resa possibile dal punto di baglio massimo spostato verso poppa) configurato per la regata. Altre caratteristiche “corsaiole” sono la prua ad angolo inverso e il bulbo dalle dimensioni importanti per garantire un alto momento raddrizzante. L’imbarcazione è facilmente gestibile anche in equipaggio ridotto.

MINIMALISTA E CARRELLABILE
A bordo è stato eliminato tutto il superfluo, rendendo il C30 un piccolo manifesto minimalista: ove possibile, grilli e bozzelli sono stati sostituiti con loop in tessile. L’albero scomponibile è in carbonio, a sezione circolare. Il peso totale dello scafo è inferiore alla tonnellata: C30 è studiata per poter essere facilmente trasportabile su strada (quindi nei limiti previsti dalle normative italiane) verso i luoghi di regata al traino di una normale autovettura. www.bluemarine.biz

SCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 9,14 m
Baglio massimo 3,00 m
Pescaggio 2,50 m
Dislocamento 990 kg
Sup. velica 64 mq
Gennaker 105 mq
Ballast 150 l cad.
Progetto Cossutti Yacht Design

Giornale della vela – febbraio 2014